Ultime notizie:

Prossimi eventi:

Dal magazine:

PROGETTO R.E.C.

​...Registra il tuo talento!

Il "Progetto R.E.C." è un laboratorio di composizione e registrazione per cantanti, autori di testi, compositori, arrangiatori.

Lo scopo è la realizzazione di un disco.
Ogni partecipante potrà proporre le proprie creazioni oppure partecipare come 
semplice esecutore (cantante, strumentista) e alla fine ritrovarsi concretamente un lp fatto da un vero e proprio collettivo artistico.

Il disco sarà un "concept album" sul Viaggio, tratterà il tema dell'immigrazione, dei rifugiati politici...

Con tutte le sfumature possibili. Nel dettaglio ogni partecipante avrà piena libertà espressiva, confrontandosi

sempre con gli altri. Il disco sarà dedicato alla causa del Centro Astalli per i rifugiati politici in Italia e il ricavato della successiva vendita sarà a loro interamente devoluto.

Sinergia. Con il Progetto R.E.C. Una parte del disco sarà intervallata da spunti compositivi di artisti professionisti e maestri dell'Isola dell'Arte, questo per avere maggiore risonanza una volta realizzato il disco. L'unione fa la forza: occasione unica per imparare, fare subito pratica e poi avere l'ottima opportunità di comparire fianco a fianco di musicisti professionisti.

CORSI SPECIALI MUSICA

LABORATORIO DI EDUCAZIONE MUSICALE, METODO ORFF,

PER BAMBINI DAI 3 AI 10 ANNI  

CON il M° BRUNO ZOIA 

 

La musica è gioia, la musica è movimento, la musica è espressione, la musica da mille stimoli e imparare a viverla sin da piccoli è un'esperienza importantissima, di grande valore formativo.
Per questo la metodologia didattica di questo progetto è essenzialmente quella dell'Orff-Schulwerk, che mira a sviluppare nei bambini la gioia ed il piacere di fare musica ed avere con essa un giocoso rapporto di arricchimento personale. L'idea pedagogica di... base è semplice: la musica si impara facendola, non astraendola. Imparare a scrivere le note sul pentagramma non significa "imparare la musica", ma a codificarla: cominciare a valle invece che a monte. Invece la musica si può imparare cominciando a tradurre in concreto il proprio bisogno di viverla fisicamente ed emotivamente, in altre parole suonando, danzando, cantando.
La strategia didattica dell'Orff propone quindi un'esperienza creativa e collettiva che coinvolge tutto ciò che alla musica è inerente: gioco, gesto, movimento, narrazione fantastica, danza, scansione verbale, vocalità, educazione al suono e al ritmo, strumentario musicale, drammatizzazione e performance. AI tempo stesso, però, questa metodologia costruisce delle solide basi per un successivo approfondimento. Il pensiero didattico è volto quindi a formare sia dei "piccoli musicisti" , sia degli individui sensibili all'arte, in un percorso di socializzazione nel lavoro del gruppo classe.
Altro elemento basilare di questa metodologia è la sua flessibilità e capacità di adattamento ai contesti, vista anche come possibilità di approccio interdisciplinare. Basti pensare a quanto le canzoni in lingua straniera possono stimolare "apprendimento della lingua stessa, o a quanto il coordinamento psicomotorio sia sviluppato dalla danza e dal suonare una percussione. La programmazione prevede quindi la narrazione di vere e proprie “Storie in musica”, in cui i bambini costruiranno racconti attraverso gli strumenti e le canzoni, i gesti e le coreografie.


Più dettagliatamente alcuni punti cardine del percorso proposto sono:
EDUCAZIONE ALL'ASCOLTO : sviluppo dell'attenzione uditiva, ascolto emotivo, ascolto strutturale, timbrico, formale.
STRUMENTARIO RITMICO-MELODICO DI BASE: esplorazione, conoscenza e uso,sonorizzazioni, accompagnamenti ritmici, ostinati;
VOCALITA': respirazione, esplorazione della voce, uso informale, intonazione, canti accompagnati, canoni;
MUSICA E MOVIMENTO: coreografie su brani musicali, gesti suono, danze popolari, attività ritmico-motorie;
IMPROVVISAZIONE: introduzione all'uso creativo ma disciplinato della musica;
PERFORMANCE: costruzione di un saggio musicale di fine corso.
OBIETTIVI DEL PROGETTO:
• potenziare la capacità e l’attenzione all’ascolto della musica e del suono;
• riconoscere le caratteristiche e parametri del suono;
• potenziare le capacità espressive attraverso il gioco, le attività di movimento, di percussione e l’utilizzo degli strumenti;
• curare la vocalità del gruppo e dei singoli componenti.
• affrontare tematiche legale alla universalità della musica e all' intercultura tramite la musica, le storie e gli strumenti di altri popoli;
• educare al valore dell’autostima;
• accompagnare la crescita dei bambini in modo armonioso;
• facilitare la socializzazione attraverso il lavoro del gruppo;
• promuovere un atteggiamento gioioso e sereno nei confronti della vita e degli altri, sempre nel rispetto delle diversità.
• educare all’incontro e al gioco attraverso la musica;
Svolgimento dell’attività e programmazione


Il progetto prevede la costruzione di una narrazione, sviluppata attraverso un episodio a lezione per poi culminare in una rappresentazione finale di tutta la storia.

 


LABORATORIO ETNO-JAZZ PER MUSICISTI (LINGUAGGIO ED IMPROVVISAZIONE) CON il M° BRUNO ZOIA

 

Il linguaggio jazz è una forma specializzata di comunicazione nel mondo della musica. Nella pratica dell’Etno-jazz esso è strettamente connesso a modalità ritmico melodiche specifiche.
Per potersi esprimere liberamente, il musicista di jazz deve avere una buona padronanza della grammatica, del vocabolario e delle strutture di questo linguaggio.
Ciò significa che deve acquisire una profonda comprensione della costruzione degli accordi e delle ...scale ed una pronta conoscenza delle loro applicazioni come risorse disponibili al servizio della sua espressività.


Contenuti che verranno trattati nel corso:


1. Intervalli orizzontali e verticali.
2. Costruzione accordale di base.
3. Modi della scala maggiore.
4. Funzioni e sostituzioni principali.
5. Modi della scala minore.
6. Scale pentatoniche e blues.
7. Cenni di Makamlar, con makam semplici.
8. Sviluppo di linea improvvisativa su bordone e armonia modale.
9. Musica d’insieme.


Programma:
Breve introduzione storica.Il sistema musicale modale con esempi pratici.Ascolto guidato delle forme che tratterà il laboratorio.Illustrazione e studio delle scale e forme modali.Analisi e studio pratico del sistema del “Taqssim” (improvvisazioni sui modi studiati).Studio pratico del fraseggio musicale nella musica etno-jazz.Studio pratico-teorico del sistema ritmico. Preparazione progressiva di un breve repertorio.Prova generale per il concerto serale.
Il corso è aperto a tutti gli strumenti, ed è indirizzato a musicisti amatoriali con capacità di lettura di base, professionisti, studenti del conservatorio e scuole di musica, strumentisti e cantanti in generale provenienti da diverse estrazioni musicali. Il laboratorio è aperto a italiani e stranieri.
Materiale didattico: saranno distribuite gratuitamente partiture e testi sugli argomenti trattati.
Gli studenti dovranno recare con se il proprio strumento e carta pentagrammata, matita, ecc.

 

MUSICA D'INSIEME PER BAND
GIà FORMATE

Percorso completo con prove, consigli, book fotografico, demo, interviste promozionali e mini tour. 

CORO "soul/R&B"
La musica dell'anima!

Un modo diverso di vivere il coro con la musica dell'anima: nera, vitale, appassionante!

L'intento è quello di divertirsi e provare un coro diverso.
Il repertorio spazia da Mario Biondi a Barry White a tanti altri artisti soul ma non solo! Ci sarà la possibilità sia di cantare solo coralmente, a cappella e non, sia con tutta la band.
Diviso e organizzato per tutti i livelli, sia per amatoriali che professionisti.
Da non perdere.

 

Il coro fa parte dell'orchestra SHINING SOULS

per ulteriori informazioni cliccare qui

 

 

VOCAL GYM®
(allenamento vocale)

Vocal-Gym® è una novità assoluta e innovativa.
Una vera e propria palestra ma... per chi vuol fare musica!

La struttura è, per orari e disposizione, identica ai meccanismi usati quando si fa sport in una qualsiasi palestra.
La differenza è che allenerete la vostra voce,la vostra musicalitàe tutto ciò che ne fa parte.
Adatto a esperti e principianti proprio per la sua innovativa struttura. Le linee melodiche degli esercizi vocali sono armonizzati e sovrapposti.
Ogni gamma vocale è divisa in "bassi" (basso, contralto, baritono) e "alti" (tenore, mezzosoprano, soprano) e ulteriormente divisa nei diffusori sinistro e destro del panorama stereo. Ottimo per migliorare o per tenersi in allenamento costante.

Buon allenamento!